Quando incontri il tuo scrittore preferito.

Quando incontri il tuo scrittore preferito non sai mai cosa aspettarti. Ti chiedi se è uno di quelli la cui fama ha dato alla testa, o che ama il suo pubblico, o peggio non gliene frega niente di te, che spendi i tuoi risparmi nei suoi libri. Allora decidi di non aspettarti niente, sarà tutto di guadagnato dici.

Poi lo incontri e non è come lo avevi sognato, ma molto meglio. Neanche ci pensi che è uno scrittore – il tuo scrittore preferito! – e che ti ha fatto compagnia tante e tante volte e non lo sa, che ti ha aiutato a crescere, a farti ridere, che c’era quando tutti mancavano. Non ci pensi quando incontri una persona normale, che ama quello che fa, lo sai già, ma te lo sta dimostrando proprio in quel momento, davanti ai tuoi occhi ed a quelli di tanta altra gente.

Oggi alla Feltrinelli di Catania, ho avuto il piacere di incontrare Stefano Benni, alla presentazione del suo libro “Cari mostri” – che per altro vi consiglio caldamente.  Sinceramente non sapevo cosa aspettarmi. Sono stata parecchie volte ad una presentazione, ma non erano mai autori famosi famosi, come lui. Ed è stato bello, è stato come scrive Salinger nel suo “Il giovane Holden”, come incontrare un vecchio amico. Perché, beh, lo conosci, lo hai letto, magari non sai cosa ha mangiato nell’ultima settimana, ma sai come pensa, cosa dice a riguardo, si fa conoscere e tu lo conosci già.
Persona brillante, sotto tanti punti di vista, divertente come mi aspettavo che fosse, un uomo che sa e conosce il mondo e le persone. Stefano Benni è stato al mio fianco, tante volte nella mia vita, ed oggi averlo proprio  davanti a me… Beh, non mi sembrava vero.

È stato bello vederlo sorridere, quando gli ho presentato la mia copia di “Blues in sedici”, il suo libro di poesie poco conosciuto, che ironia della sorte è stato il primo libro suo che ho letto. È stato bello quando per fare la foto, non l’ha fatto per ‘dovere’, ma perché gli piaceva fare le foto con i suoi lettori, parlare dei suoi libri con noi e ad ognuno che ha avuto davanti ha fatto delle domande, li ha fatti ridere, mentre firmava i libri.

È stata un’emozione indescrivibile.
pace&amore.

Io (venuta palesemente male) e Stefano Benni.
Annunci

One thought on “Quando incontri il tuo scrittore preferito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...